Coppa Italia di Grappling: 1 oro e tre medaglie per i colori bolzanini

coppait2014 podiocontino

Il Tecnico e Atleta Alessandro Federico, Ivan Gazzoli, Angelo Contino e Ennio Scarcelli.
Si sono allenati tutti i giorni, anche d’estate. Hanno fatto vacanza dove, oltre al mare, si potesse praticare la lotta Grappling e Jiu-Jitsu.
Il Grappling è una forma di lotta con calzoncini e maglietta aderente che contempla proiezioni, leve articolari e strangolamenti. Il grappling è regolamentato da una federazione nazionale riconosciuta dal CONI. La FIGMMA.
coppait2014 podio gazzoliHanno praticato tecnica strategia di gara, sono stati aiutati da tutto il vivaio su cui conta la Gracie Jiu Jitsu Bolzano, tanti atleti e tecnici che hanno dato l’anima per allenarsi con loro.
I sacrifici premiano. Nel Brazilian Jiu Jitsu si suol dire: “allenamento duro, gara facile”.
La Coppa Italia di Grappling, domenica 12 ottobre, non è stata una passeggiata; erano presenti atleti agguerriti e allenatissimi in tutte le categorie di peso e di età, da tutta Italia.
Alessandro Federico dimostrava per l’ennesima volta che l’età anagrafica non ha niente a che vedere con quella biologica e che comunque dove l’acciacco si fa sentire, la tecnica può aiutare molto. Lo dimostrava vincendo il titolo nazionale nella categoria Veteran (over 35 anni) 71kg, ORO in mezzo a persone a volte di dieci anni più giovani.
Non stanco, Alessandro si misurava anche nella categoria Senior (18-35 anni) dove si è misurato con atleti allenatissimi che per età potevano essere figli suoi e raggiungendo il podio con medaglia di bronzo.
Il trentenne udinese Ivan Gazzoli in forza alla Gracie Bolzano, disputava una Coppa Italia da leone nella categoria Senior 84 kg, vincendo tutti i suoi match contro avversari quotatissimi, fermato per 5-0 solo in finale dal professionista e campione Italiano da anni Luca Anacoreta. ARGENTO italiano.
Angelo Contino, è stato la sorpresa della giornata: nella classe 77kg Senior ha vinto il più bel match della gara combattendo e dominando il campione romano Christian Longo, titolare della nazionale A. Si fermava solo in finale perdendo di misura il match. Argento italiano.
La immensa soddisfazione dei nostri alfieri e del loro tecnico e atleta è stata poter tradurre in “pratica” ciò che in palestra è stato provato per mesi, ottenendo successo e ricompensa dai sacrifici fatti.
Ora i prossimi appuntamenti saranno tutti per il tecnico Alex Federico: Bari 26/10/2014 superfight di Grappling di 20 minuti contro il Caposcuola pugliese paolo Girone;
Mosca (Russia): 20/11/2014, Mondiali di Grappling, dove Alessandro è convocato come titolare della Nazionale Italiana per combattere nelle categorie Veteran 71 kg e alla veneranda età di 45 anni anche nella categoria Senior 71 kg dove anche a livello internazionale si dovrà difendere da ragazzi 20 agguerritissimi.
La Scuola Gracie Jiu Jitsu Bolzano tiene anche corsi per amatori e bambini in città e molti posti della Provincia tra cui san Genesio, Merano, Laives, Vadena e Salorno. Per info 3389882338.

coppaitalia2014podio alexfederico

Tris da podio per lo Ju Dojo Bolzano al Trofeo Veneto

podio 2 ju dojo-710

Una buona trasferta quella in terra veneta per il team agonistico del Centro Studi Arti Marziali Ju Dojo di Bolzano diretto dai tecnici Federali Maestri Conforti e Pavanello. Alla terza tappa del trofeo Veneto 2014 tenutasi presso il Palasport di Ponte di Piave ( TV ) con la partecipazione di oltre 500 atleti del Nord e Centro Italia,il sodalizio altoatesino, unico della regione, raggiungeva con ben tre dei sei atleti schierati la via del podio. lasciando,come unico rammarico, una prova non all' altezza di Emanuele Pechlaner, che era per tutti il favorito. Nella categoria Eso A femminile Rebekka Kostner poneva il primo sigillo della trasferta. Raggiungeva meritatamente la semifinale della categoria - 60 kg. dove perdeva purtroppo l' incontro per l'entrata in finale a causa di un nervosismo non ben controllato. Ripescata e riconcentrata vinceva meritatamente la sua medaglia di bronzo. Sempre dalla categoria Eso A ma questa volta maschile arrivava un prezioso settimo posto con Marco Mongiovì, un atleta giovane alle prime esperienze, che migliorava così il risultato ottenuto alla 2 tappa. Splendida performance per Riccardo Mercadini nella categoria Eso B fino a 70 Kg. Fuori dal podio all'ultima edizione, Ricky molto determinato, in un tabellone decisamente duro, ne usciva questa volta con una bella medaglia di bronzo. Un risultato che fa sicuramente ben sperare per la stagione al suo esordio. Per finire la trasferta rimaneva solo l'atleta Juniores Federico Sciscio nei - 84 Kg. Il bolzanino non mancava all' appuntamento e si aggiudicava la medaglia d'argento della categoria per finire in bellezza il trionfo bolzanino. Un risultato certamente prezioso particolarmente se si pensa che il centro ha ripreso da meno di un mese i propri allenamenti dopo una forzata e lunga pausa estiva.

podio jodojo trofeo veneto-710

Judokwai, Fabio Dainese diventa anche Istruttore di Judo‏

Fabio Dainese diventa anche Istruttore di Judo-710

Nuova importante Trasferta per l’Insegnante Tecnico e Vice Presidente Fabio Dainese al Centro Olimpico “Matteo Pellicone” a Lido di Ostia dal 15 al 20 settembre 2014 dove ha preso parte allo “splendido” XCII Corso Nazionale Istruttore di Judo, al termine del quale ha superato positivamente gli Esami sostenuti. Diverse le Tematiche trattate dai vari Docenti, con la partecipazione di 50 Corsisti da tutta Italia: Corso Organizzazione Sportiva tenuta dal Segretario Generale della FIJLKAM Massimiliano Benucci; Tecnica e Tattica con il Maestro Luigi Guido; Regolamento d’Arbitraggio con il Maestro Tonino Chyurlia; Elementi di Medicina dello Sport col Dottor Fabio Fanton; Elementi di Anatomia e Fisiologia applicate allo Sport col Prof. Claudio Marini; Teoria e Metodologia Generale dell’Allenamento col Prof. Giorgio Carbonaro; Metodologia dell’Allenamento Specifico col Maestro dello Sport Vittorio Romanacci; Elementi di Teoria della Comunicazione col Prof. Roberto Tasciotti; Elementi di Scienza dell’Alimentazione applicata allo Sport con il Dott. Carmine Orlandi e Elementi di Psicologia e Psicopedagogia dello Sport con la Dott.ssa Rosa Maria Muroni. Fabio Dainese ora, con entusiasmo e passione come da lunga Tradizione, apporterà quanto appreso ai vari Corsi per essere sempre “vincenti” anche in vista di nuovi Obiettivi, tra i quali il 4° Dan di Judo e il 4° Trofeo Città di Bolzano “Memorial Adele Moro Dainese” di Judo, che si terrà “alla grande” al Palasport il 23 novembre. Per ulteriori Informazioni   www.asdjudokwaibolzano.it   www.facebook.com/ASDJudokwaiBolzano

Altri articoli...

Ultime notizie ->

  Il 07 novembre Federica TOMBOLATO, atleta tesserata con l'Aev...
a cura di Gregory Loreggia
BOLZANO. Sabato 1 novembre, dopo lo stop subito in casa per mano del...
a cura di Paola Valer
  BOLZANO. Sarà proprio il Neruda Volksbank Südtirol, assieme ad...
a cura di Paolo Florio
Con il titolo di campioni del mondo conquistato in Bulgaria con una gara...
a cura di Alessandro Zucali
I giganti stanno per arrivare. Sabato 15 novembre la WWE sbarca a...
a cura di igio
Dopo la prima giornata di campionato che aveva visto tutte le formazioni...
a cura di Diego Gennaro
  Questa volta il rammarico è grande. Si poteva fare il colpaccio....
a cura di AP
Che tra Neruda Volksbank Südtirol e Obiettivo Risarcimento Vicenza...
a cura di Paolo Florio